Alla Home Page | 1966-71: Elementari | 1974-79: Liceo Ginnasio | 1979-83: Università | 1986-87: Corso Ufficiali | Altri amici sperduti | Firma qui! | Mappa del Sito -


7° GSA
Caserma Trieste di Casarsa (PN)


Gruppo Specialisti di Artiglieria

23 marzo 1987- 8 gennaio 1988

7° GSA, Gruppo specialisti artiglieria, 1987

Primavera 1987: I miei 'banditi'
4° SC 86 - 1° SC 87
Le tranquille adunate pomeridiane, prima del... taglio coatto di capelli
Quanto mi mancano le baruffe e gli ammutinamenti di allora!



beccatevi 'sto flash:







Apro una parentesi:

Vuoi vedere che ne è della Caserma Trieste nell'anno 2010?
Clicca QUI!





... ma ora continuiamo pure coi mitici anni 1987-1988:

Settembre 1987, partenza per Monte Romano
14 Settembre 1987: Partenza per il poligono di Monte Romano
"Rompete le righe!" Ma lo sbrago durerà assai poco
Parola di Stressino!






pullman
13-27 Ottobre 1987: Polveriera a Monzambano
Okay, al ritorno, vi porterò in ... "campeggio". Contenti?






Polveriera a Monzambano, ottobre 1987
13-27 Ottobre 1987: Polveriera a Monzambano
ovverosia: la Polveriera sul lago di Garda.
No, dai, che non ero poi così fetente!
Ci saremmo divertiti un sacco, laggiù






Ufficio Comandante
13-27 Ottobre 1987: Polveriera a Monzambano
Ricordate, piuttosto, il mio piccolo, decoroso ufficio...






Ufficio Cmandante trasformato
13-27 Ottobre 1987: Polveriera a Monzambano
... da voi abilmente trasformato in tabaccheria-a-scrocco, bar, dancing e dopolavoro?






i miei... najoni  ;-)
13-27 Ottobre 1987: Polveriera a Monzambano
Ricordo i vostri volti uno ad uno, ma non riesco più ad assegnarvi un nome.
Perdonatemi! Era solo ieri, e sono passati...
17 anni






Polveriera di Monzambano (VR).
Era un ottobre particolarmente mite e soleggiato.


Un caro ricordo ai miei collaboratori:
Sergente Lo Presti Antonio, C.li Rondina Antonio, Albanetti Franco, Lamacchia Nicola, Gianola Ivano
ai conduttori: Palmonari Fabrizio, Chetti Marco, Picco Lorenzo
al cuoco e aiuto cuoco: artiglieri Fazio e Suriano
all'A.S.A.: artigliere Merizzi
nonché alle valorose guardie: Di Donato Rolando, Di Palma Manlio, Salvi Lorenzo, Giavedoni Giampaolo, Bianchi Alessandro, Aronica Fabrizio, Lorenzon Sandro, Pizzo Filippo, D'Addario Antonio, Di Lillo Giuseppe, Barricella Ciro, Valdinosi Massimo, Cantagallo Antonio, Gallo Gianfranco, Capitale Antonio, Grena Roberto, Cairo Massimo, De Gregori Felice, Daniele Claudio, Zicolella Giovanni, Barcellari Francesco, Cattaneo Luca, Milzi Francesco, Tesei ??, Mazzali Roberto, Bramani Massimo, Aurelio Rosario, Pianta Marco.

Però, eravamo davvero in tanti!
Lo rifareste, voi? Io di corsa.



Il vostro 'amatissimo' Comandante della Guardia:
S.ten Marco Pilati






7° Gruppo Specialisti di Artiglieria, Caserma "Trieste", Casarsa della delizia (PN)


Un capitolo indimenticabile della mia e, spero, della vostra vita:

AAAT-TENTII !!






Anno 1987: da qualche parte a far rilievi topografici col "ciuffolone" e il collega G. De Stefanis



Ordine pubblico a Cetraro Marina (CS), novembre 1987:
Serg. Magg. Lucci, S.Ten. M. Pilati, Serg. Tonino Lo Presti



Apri una foto scattata da Amedeo Zenucchi, Cetraro Marina 1987
apri la foto in formato .pdf




Ordine pubblico a Cetraro Marina (CS), novembre 1987:
l'arresto del S.Ten. Stressino, denunciato dai suoi stessi artiglieri per... eccesso di stress




Ordine pubblico a Cetraro Marina (CS), novembre 1987: il ritorno a Casarsa
S.Ten Marco Pilati (detto Stressino), l'indimenticabile comandante Cap. Giuseppe di Gennaro e il collega De Stefanis (detto Stress)







Il ricordo più bello?

Ce ne sono tantissimi. Circondato da gente così speciale, come potrei non averne a centinaia? A migliaia?

Uno per tutti: è la vigilia di Natale 1987. Dovrei partire in licenza a minuti; ho giusto il tempo per salutarvi mentre smonto di servizio al Gruppo: i miei mi aspettano con trepidazione, a casa, e in più ho una discreta fame.

Siete rimasti in pochi, qui in Batteria. Per lo più, si tratta di coloro cui toccano i servizi festivi da me assegnati - converrete - con oculatezza. Tra voi c'è pure qualche punito cronico che, per questo, dovrebbe unicamente ringraziare se stesso.

Le camerate della BCS, 1987 "Uhmmm... Buon Natale a tutti!", grido dalle scale verso i box.

Qualcuno si affaccia sul corridoio e subito un corteo circospetto avanza al mio indirizzo, mentre gli stanzoni si svuotano lentamente. Il passo è cadenzato ma ha ben poco di marziale; i musi sono lunghi, troppo lunghi. La penombra li rende persino spettrali.
"Le solite lagnanze, i soliti maldestri tentativi di farmi revocare servizi e punizioni...", penso. E intanto mi alleno a fare l'indiano come di consueto, anzi, meglio ancora: sarà un'apoteosi, una sorta di recita natalizia. Mi beo al pensiero che non è ancora nato l'artigliere che potrà mettere Stressino nel sacco.

Tosto, il gruppetto mi raggiunge, mi circonda, mi blocca.
Mi sento allora dire che in me avevate riposto la speranza di veder esposto un bell'albero di natale in camerata.
Vi ricordo che avete già il mio permesso: ve lo diedi ancor prima di aver consultato il Capitano.

"Non è questo il problema, tenente... - ribatte un caporal maggiore dagli occhi furbi - ... il fatto è che l'albero della caserma... ahimè si è rotto ... e che dunque bisogna comprarne uno nuovo. Insomma, uno che stia quantomeno in piedi, capisce a' mmè?"

Chiara come il sole, l'antifona. Altrettanto chiaro lo spettro della mia punizione.

artiglieri a casarsa

Un po' in...quarzato, mi ritrovo nella mia A112 diretta verso Pordenone. Che fatica, guidare con gli anfibi: i pedali di quest'auto sono davvero piccolissimi. Ripenso al percorso che mi ha portato in questo pasticcio e non ne vengo a capo. Colpa mia, se sono un uomo ancora libero, l'unico che possa uscire di qui? Ma è tardi, sono quasi le otto... sto solo perdendo il mio tempo inutilmente. La rabbia che mastico non mi distoglie dall'obiettivo della missione: comprare un fot****ssimo albero di natale.
All'unico centro commerciale rimasto aperto mi fanno entrare per spirito cristiano, rimarcando appunto il fatto che è Natale, e che tutti vogliono andarsene a festeggiare altrove.

"Io, invece, no. Sono guerrafondaio e misantropo!", ribatto stizzito. Probabilmente, mi credono pure.

I pochi alberelli rimasti (rigorosamete ecologici, tengo a precisare) pare siano stati esposti alle piogge acide del Carso. Chiedo qualcosa di meglio, che mi viene subito mostrato in un altro reparto. Cavolo, ma... è... ENORME!!
Marco Pilati ed Eddy Peracchi a Monteromano Miracolosamente, la sequoia natalizia viene smontata in dozzine di pezzi (ovviamente dal sottoscritto, l'unico dei presenti ad essere in mimetica, ossia operativo) e, ancor più miracolosamente, trova sistemazione nella A112, sicché parto e vi raggiungo in Batteria. Ho il volto arrossato dai rami che vi han premuto contro per tutto il tragitto, sono ovunque inzaccherato di brillantini e di pagliuzze bianche e verdi, mi sento stanco e affamato, ancorché un po' meno inquarzato di prima, devo ammettere.
Almeno, anche questa è fatta!
Sbuffo. Una fitta allo stomaco mi rammenta il mio stato di affamato terminale. Prima di salire, mi fermo al Circolo per sapere se è avanzato... che so?... un tozzo di pane. Niente da fare, è Natale, a quest'ora solo spumante e grappa.
Mi inquarzo nuovamente, stavolta di brutto... Penso proprio che mi sfogherò con voi, canaglie!
Già, non ne vedo l'ora: mo' mi starete a sentire...

...

Non sentii alcuna parola di ringraziamento, quella volta. Eravate lì ad aspettarmi, beatamente satolli, pronti a dare inizio alla vostra festa e troppo impazienti per occuparvi di me, dei miei piccoli problemi e della mia fame abnorme.
Ma i vostri sorrisi, quel boato di autentica gioia valsero assai di più. Eravate così concentrati nell'assemblare il mostruoso oggetto che manco vi siete accorti che io ero già in autostrada. Ero stanco, zozzo e affamato, e questo già l'ho detto. Ciò che non ho detto è che l'arrabbiatura si era dissolta come d'incanto, lentamente e per sempre.
Casa mia era distante, e più premevo sull'acceleratore e più il "mio Natale" mi sembrava lontano.

Non mi ero accorto di essermelo appena lasciato alle spalle.





Massimo Gaudiosi
Novembre 1987: S.Ten. Massimo Gaudiosi con alcuni artiglieri della BCS


Sergio Gentili, Sabino Iannone, Pietro Arienti
Casarsa, Primavera 1987:
gli amici Sottotenenti: Sergio Gentili, Sabino Iannone e Pietro Arienti,
colleghi del 125 Corso AUC







Ten Colonnello Sergio Mereu
Chi si ricorda del nostro comandante di Gruppo,
Ten. Colonnello Sergio Mereu?




Si ringraziano per aver attraversato la mia vita:


I colleghi:
Cap. Giuseppe di Gennaro
Ten. Gioacchino Mascerà
S.Ten. Massimo Gaudiosi
S.Ten. Riccardo Rigon
S.Ten. Giuseppe de Stefanis
S.Ten. Massimo Boccato
S.Ten. Paolo Ciccone
S.Ten. medico Claudio Gardin



... e naturalmente i nostri indimenticabili ragazzi:
Batteria Specialisti di Artiglieria (BSA):

4° SC 86:
Gori Andrea, Marsili Andrea, Zotti Renato, Cattaneo Paolo, Gatti Paolo, Traversi Arrigo, Ferri Gabriele, Galante Gianluca, Berriolo Gabriele, Corzetto Mauro, Falsini Alessandro, Modenesi Stefano, Regnoli Fabrizio

5° SC 86:
Altarozzi Angelo, Antonioli Fabrizio, Pavesi Fabio, Citto Domenico, Valerio Natale, Andreoli Sandro

6° SC 86:
Chiaramonti Pier Luigi, Fumagalli Pierangelo, Nigi Roberto, Papazzoni Franco, Meroni Mario, Baj Carlo, Biondini Giovanni

7° SC 86:
Bifulco Fabrizio, Caldirola Luigi, Ottolini Piergiorgio, Schirò Marco, Merlo Stefano, Pavanati Massimo, Basso Roberto, Mucci Alberto, Torre Antonio, Spositi Giuseppe

8° SC 86:
Arzini Egidio, Carminati Luca, Danese Francesco, Bonacina Marco, Lavro Giuseppe, Valiati Fabrizio, Vignati Francesco, Nicoli Gianluca

9° SC 86:
Barcellari Francesco, Campagnoli Natalino, Daniele Claudio, Pasinetti Sergio, Zicolella Giovanni (pissùn!), Squarcia Romeo, Pasinetti Fabio, Zenucchi Amedeo, Cavaliere Gilberto

1° SC 87:
Albanetti Franco (stia punito!), Boschiroli Marco, Ciapponi Giuseppe, De Marco Alberto, Di Niccolo Giuseppe, Lamera Giacomo, Uliana Giovanni (stia punito pure Lei!), Venturini Giacomo (il furiere) e il dolcissimo Eddy Peracchi

aggregati presenti alle mie lezioni di topografia:
Mazzocchi Angelo, Rinucci Andrea






Le immagini che seguono non sarebbero mai entrate in mio possesso senza le nuove tecnologie di Internet.
Grazie a questo sito Web, gli allora Artiglieri Francesco Danese dell'8/86, Natalino Campagnoli e Piergiorgio Ottolini del 7/86, che non avrei più rivisto dai tempi del servizio militare, mi contattano, separatamente, e mi inviano queste splendide fotografie che ritraggono i compagni dell'epoca, cioè i miei "banditi" amatissimi.

Che Dio vi benedica, ragazzi! A distanza di vent'anni avete saputo intenerire il "terribile Stressino".

Foto di Francesco Danese


Danese, Andreoli, Basso e Mucci
Francesco Danese, Sandro Andreoli, Roberto Basso e Alberto Mucci



I ragazzi della mensa ufficiali
A distanza di due decenni vi dico grazie! per avermi sempre fatto sentire... come a casa
PS: il primo a sinistra in piedi, coi capelli lunghi, stia punito! :-)




Sbrago in camerata
PS: Venturini! Tira fiato!



artiglieri di Casarsa
Danese, Arzini, Zenucchi, Cavaliere, Venturini...


arzini et al
Egidio Arzini, Davide Boglioni, Francesco Danese e Gian Luca Nicoli ritornano al mondo civile
PS: nel frattempo Stressino vi aveva già lasciato... tanto di stecca :-)



Casarsa, aerologisti
Gli allegri Artiglieri aerologisti Danese, Arzini e il caporal maggiore Fumagalli
si dilettano coi palloncini...






Foto di Natalino Campagnoli


7 GSA casarsa a Cosenza, 1987
Servizio... d'ordine (uuuh!) al referendum sul nucleare


Natalino Campagnoli
Artigliere Natalino Campagnoli, 1987


ritorno dal poligono, 1987
Ritorno dal poligono
(NB: Ma quale poligono, a proposito? Siete andati senza di me?)








Foto di Piergiorgio Ottolini



il Cap. M.re Piergiorgio Ottolini, 7°/86, si congeda da Casarsa per far ritorno alla Capitale
Anno 1987



al campo
1987: da qualche parte, in qualche campo di qualche poligono militare...



con stress
foto col Sten. "Stress" (il caro Giuseppe de Stefanis) e Ottolini (due file sopra il primo con l'elmetto da sx) & C.;
il secondo con l'elmetto è il simpatico Luigi Caldirola (MI).
In piedi, sempre con elmetto e maglia USA, posa il grande Fumagalli (Desio, MI)



perdasdefogu
I nostri eroi a Perdasdefogu, Sardegna anno 1987
(in quell'occasione, il sottoscritto "Stressino" era imboscato in luoghi meno... balistici)



i miei banditi i azione
Bellissima, sorridente e giocosa rivisitazione di quei magici giorni del nostro servizio militare:
Casarsa della Delizia 1987: 7° Gruppo Specialisti d'Artiglieria in ... per così dire... bellicosa "azione" ;-)



piramide umana
... idem come sopra
Siete fantastici. Mi piace ricordarvi così!




Il nostro Gruppo, la nostra casa nel 1987. Triste, pensare in che stato versa oggi
(vedi il link "Caserma Trieste 2010")



in trasferta
trasferta in volo Trieste-Cagliari per il poligono militare di Perdasdefogu, nella generosa terra di Sardegna




I "miei banditi crescono"
festa mensile in camerata per celebrare... un mese in meno al congedo
(PS: Venturini! Ma insomma! Eri ovunque tranne dove era giusto tu stessi, cioè in FURERIA!!)




idem come sopra
(NDR: al centro riconosco due dei bravissimi ragazzi che servivano alla Mensa Ufficiali)




idem come sopra
(NB: Caro Piergiorgio, queste foto sono a dir poco stupende! Bravissimo, grazie!)




dal testo originale della mail di Piergiorgio: "Campo 15 gg. in Abruzzo, sul Gran Sasso, per esercitazioni (anche notturne) tutto ovviamene in tenda, con un gran freddo. C'eri anche tu?"
Risposta: NO! (eh eh... non ero poi così operativo, confessiamocelo...)




Bellissima immagine della nostra Caserma sotto l'immacolata neve del Friuli. Era l'inverno 1986/87.
Ricordo che il nostro Colonnello ordinò alle Guide di passare con i carri armati sui viali per rompere lo strato di ghiaccio.
Risultato: si ruppero i marciapiedi, le aiuole ma sopratutto saltarono, rompendosi irreparabilmente, tutti i tombini in ghisa.
Ah, bei tempi di grande... grande azione :-)




Il 7° Scaglione 1986 si congeda dal luogo che ha accomunato per un anno le nostre vite.
Per una bellissima immagine, un po' di tristezza per il distacco da cari amici mai più rivisti







Batteria Comando e Servizi (BCS):
(Si ringrazia Roberto Letizia per aver reso noto l'elenco che segue)

4/86
FRANCO CALAFA' (VA), LUIGI CERRONI (FR), ROBERTO GIUSTI (AR), LUCIANO LOMBRICHI (FI), ALESSANDRO CIAPPINA (RM), MARCO LURASCHI (SO), ANGELO FRANZONI (VT), LANFRANCO OPRANDI (MI), PAOLO MUCIACCIA (BS), PIETRO GERMIN (TV), NUNZIO CARERE (TO), DARIO MAGISTRELLI (MI), GIANNI AMBROSI (MS), MAURO MATTEI (AP), ALESSIO FONTIROSSI (FI)

5/86
ROBERTO LETIZIA (RM), MARCO OGGIONNI - AUTISTA - (BERGAMO), DANILO BUCCIARELLI - CAPOSTECCA- (ANCONA), DAVIDE PAVANI - UFFICIO AUTO - C.M.- (MILANO), MAURO ALVONI - FURERIA- C.M. - (FERRARA), SANDRO ANDREOLI (COMO, FABRIZIO LANDI - AUTISTA - CM - (BOLOGNA), MARCO DELLA PORTA (VIVE ORA IN USA) - (MILANO), STEFANO SERAFINI -INSERVIENTE PALESTRA- (PESCARA), GIANLUCA MALDINI (RAVENNA), DAVIDE MARTINI - MECCANICO AUTORIMESSA- CM -(FORLI'), PAOLO MAGRO (TAGLIAVA I CAPELLI) AUTISTA - (MILANO), MARCO AVANZI - AUTISTA CARRI- CM (CREMONA), MANSUETO MAZZINI CM (FACEVA LE PULIZIE A CASA DEL PRETE) (CREMONA), SALVATORE FICARRA (MI), CARRARO MAURO - CUOCO- (FR) (OGGI CHEF), ROSSI PIERANGELO -AUTISTA DI MEREU - CM - (BERGAMO), LUCA RASCA - ARTIFICIERE- (MILANO)

6/86
OSCAR BOTTURA (MI), CLAUDIO NOTARANGELO (RM), ENZO TREMANTE (NA), PAOLO BELLINI (VT), ROBERTO COSSU (RM), AMEDEO FURZI (VT), ..... TADDEO (FG), ANTONIO GRAMEGNA (BA), ....... LA PORTA (MI), LUIGI LUGUORI (NA), ERIDANO SECCARDELLI (BS), CIRO LAZZARO (NA), NATALE CAPERNA (RM), ........ TREGGIARI (BO), GIULIANO D'AMICO (FR), GUY POMPEY (MI), ROBERTO NIGI (FI), PIERLUIGI CHIARAMONTI (FI),

7/86
PIETRO FUSCO (NA), SALVATORE LASTRA (NA), GOZZOLI (BS), SERGIO IMPERIALE (PE), BARBAGALLO (NA), RATTI (MI), GIUSEPPE GIANNUZZI (RM), VINCENZO CAPITANATA (RM), ZACCONE (AL), PAVANATI (BO)

8/86
MASSIMO MEDICI (RM), BOGLIONI (BS), CHIARA (BS), CIOCE (BA), TRAMONTA (MI), POLICANTE (???), PATELLI (BG), TEOLDI (BG), MARIANI (???), TOGNI (BG), SANDRO CERQUEGLINI (PG), BENEDETTI (AN), MASSIMO CASTOLDI (MI), VIGNATI (MI), VAILATI (CR), COVINI (MI)

9/86
LORENZO SALVI (CO), ANGELO CELARDO (NA), CONTE (MI), LOLLO COSMO (LT), DI PALMA (CE), CISARIA (BA), MASSIMO INTROINI (MI), Giorgio ASPERTI (Cologno al Serio), RISI (FI), CRETTI (PC), GUIDUZZI (RA), BARABINO (MI), NOLLI (???, del nord), MOLINARO (???)

1/87
GIAVEDONI (TV), AIAZZI (FI), LORENZON (TV), CRANCHI (MI), FELOTTI (VA), MARABINI (FAENZA), GANDOLFI (PC), MENTASTI (MI), SAVINI (PE), TASCHINI (BG), ZACCHEI (AR), BOCCUTI (MI), AZZIMONTI (MI)

2/87
SARTORI (VR), PIERELLI (AN), NEGRELLI (MO), VILLA (BG), TOMASONI (PD), FRATARCANGELI (RM), CONFORTI (MI), CUSCIANNA (FI), ROSSI F. (FI)






Vuoi vedere che ne è della Caserma Trieste nell'anno 2010?
Clicca QUI!















Dove siete finiti, ragazzi miei?